Il via al capitello di Mosna

Grazie alla maestra Lina Laitempergher ecco lo scambio di missive che diede l’autorizzazione alla costruzione del capitello alla Madonna sul monte Mosna:

All’ illustrissimo e Rev. Ordinariato in Trento

Sulla via che porta da Besenello in Scanuppia, dove molti tengono dei boschi e prati, vi sono due capitelli: uno coll’immagine di Maria SS, l’altro col Crocifisso. Sulla via che da Besenello conduce sul monte Mosna, dove pur tanti si recano per legna ecc, non esiste alcun capitello. Ora gli abitanti di Besenello hanno espresso il desiderio di costruire in un punto adatto un capitello sulla via di Mosna, e di ingrandire quello del Crocifisso sulla via per Scanuppia aumentandone la profondità per meglio conservar l’immagine e potervisi stare difesi dal sole e dalle intemperie.
Ciò premesso mi onoro presentare, a nome e per incarico degli interessati, la domanda di poter eseguire le opere progettate e la preghiera di concedere possibilmente la licenza di lavorare una festa o due fuori dalle sacre funzioni.

Col debito ossequio

Besenello, 2 marzo 1911 Devot.mo parroco Elvio Pezzi.

 

Risposta

Nulla osta alla progettata costruzione dei capitelli, sperando però che non si potrà in essi porre cassettine per l’elemosine.

In quanto alla licenza di lavorare in giorno di festa, non si può permettere che al più per la condotta del materiale.

Dall’Ordinariato di Trento, 4 marzo 1911

Mattevi Vigilio