Campeggio Salter 2018 – 18/6

Secondo giorno alla “3 Giorni Giovani”!

Questa mattina i ragazzi si sono svegliati con una performance di 2 speakers inedite.
Le due ragazze, molto volenterosamente, si sono offerte di dare il buongiorno a tutti i loro compagni di viaggio alle ore 8.30 dando vita a una fantomatica “Radio Salter”.
Sveglia non proprio all’alba, per permettere ai ragazzi che hanno animato il campeggio delle elementari, precedente a questo, di recuperare qualche ora di sonno.

Dopo una veloce colazione e i servizi di pulizia siamo quindi partiti per la nostra “passeggiatina mattutina”.
Da Salter siamo scesi a San Zeno per visitare la Basilica dei Santi Martiri anauniesi Sisinnio, Martirio e Alessandro. In questo luogo speciale, che raccoglie le ceneri dei 3 martiri missionari, abbiamo avuto l’occasione di celebrare le lodi mattutine.
I ragazzi si sono poi trovati a dover affrontare dei dilemmi di caratura internazionale, con un gioco di ruolo che li metteva a impersonare alcune nazioni del nostro pianeta e intessere scambi economici tra loro per generare “ricchezza”.
Terminato il gioco, dopo qualche riflessione, siamo ripartiti alla volta di Salter, questa volta però risalendo il sentiero scavato nella roccia passando per San Romedio e arrivando fino a Don, qui dato il lieve ritardo sulla tabella di marcia siamo saliti sulle macchine degli animatori e siamo rientrate per il gustoso e agognato pranzo.

Nel pomeriggio dopo un meritato riposo ci siamo sfidati nel prenderci cura dei più fragili, per l’occasione un UOVO. I componenti delle squadre dovevano collaborare, e l’hanno fatto con veramente molto entusiasmo, per proteggere il loro malcapitato UOVO da una caduta dal 3 piano.
Purtroppo però per 2 delle 4 uova non c’è stata abbastanza premura. Le ultime due squadre invece hanno terminato alla pari e sull’euforia della vittoria hanno deciso di dare un nuovo scopo di vita alle loro 2 UOVA, come balsamo per capelli sulla testa di un animatore di cui non farò il nome per rispetto (o meglio vergogna).

Fatta la merenda i ragazzi sono stati “LIBERATI” e hanno potuto dedicarsi a qualche partita di beach volley e sollazzarsi in buona compagnia.

La sera giochi e karaoke hanno preceduto un breve ma intenso momento di veglia notturna.
In questa occasione, ma non è stata l’unica del campeggio, i 28 giovani hanno superato ogni aspettativa.
Rimanendo in silenzio hanno affrontato il percorso che li vedeva di tappa in tappa coinvolti nei diversi temi “ASCOLTARE”, “PRENDITI IL TEMPO”, “EMOZIONARSI”, “FEDE”.

Al termine della serata sono stati lasciati liberi di stare ad osservare un magnifico cielo stellato e di fare qualche chiacchiera nel rispetto di chi invece voleva coricarsi.

Qualche foto della lunga giornata:

Gli articoli delle giornate del campeggio li trovate cliccando sul Menu in alto Formazione -> Campeggio, o al seguente link:

Articoli giornate campeggio

Similar posts