Dall’archivio parrocchiale di Besenello

Diplomi di Indulgenze per l’antica parrocchia di Besenello

Il 5 luglio 1614 Pietro Belli, vicario generale del vescovo di Trento Carlo Gaudenzio Madruzzo consacra l’altare dedicato a Sant’Anna nella chiesa di Sant’Agata di Besenello, vi inserisce alcune reliquie e concede 40 giorni di indulgenza a coloro che visiteranno l’altare in quell’anno e nel giorno dell’anniversario della consacrazione.

Il vescovo Carlo Emanuele Madruzzo consacra il 26 aprile 1636 l’altare dei Santi Rocco e Sebastiano nella chiesa parrocchiale di Besenello, vi inserisce alcune reliquie e concede 40 giorni di indulgenza plenaria a coloro che avranno visitato la chiesa in quell’anno e nel giorno dell’anniversario della consacrazione.

Il Papa Clemente XIV il 18 dicembre 1770 concede per un settennio l’indulgenza ai fedeli che visiteranno la chiesa parrocchiale di Besenello per 12 giorni nell’arco dell’anno, i giorni saranno designati dall’Ordinariato.

Concede per un settennio l’indulgenza ai confratelli e consorelle defunti della Dottrina Cristiana, del Santissimo Sacramento e del Santo Rosario per i quali si celebrerà una messa all’altare del Santo Rosario nella chiesa parrocchiale di Besenello nel giorno della commemorazione dei defunti, entro la sua ottava e il martedì, il giovedì e il sabato di qualsiasi settimana.

Sempre il 18 dicembre 1770 il Papa concede per un settennio l’indulgenza plenaria ai fedeli che visiteranno la cappella della Beata Vergine del Monte Carmelo di Besenello ogni anno il 16 luglio se cade di domenica o la domenica immediatamente successiva.

Il 20 dicembre 1770 il Papa concede per un settennio l’indulgenza plenaria ai fedeli che visiteranno la chiesa parrocchiale di Besenello, le sue cappelle e i suoi altari ogni anno il giorno di Sant’Agata e il 16 luglio.

Il 6 luglio 1802 Pio VII concede per un settennio l’indulgenza plenaria ai fedeli che visiteranno la chiesa parrocchiale di Besenello nella domenica successiva alla festa di San Luigi Gonzaga. (Si ceebra il 21 luglio)

Nello stesso giorno Pio VII concede l’indulgenza plenaria ai fedeli che visiteranno la chiesa parrocchiale di Besenello nel giorno della festa di Sant’Agata il 5 febbraio.

Lina Laitempergher